Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

L’Anitra blu. Legionari e soldati di ventura in Africa

Postato da on gen 20th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Questo volume di Orazio Ferrara “L’Anitra blu. Legionari e soldati di ventura in Africa”, con prefazione di Daniele Lembo, Aviani & Aviani editori, sembra voler rispondere ad una semplice domanda “Che cosa è un mercenario?”.
A questo quesito, molto probabilmente, ognuno di noi risponderebbe con piglio sicuro: “E’ un soldato che combatte per denaro e per una Patria che non è la sua!”, quest’ultima definizione è da sempre nel nostro immaginario collettivo.
Orazio Ferrara invece, con il suo nuovo libro “L’Anitra Blu” ci presenta i soldati di ventura in Africa sotto una luce completamente differente da quella sotto la quale siamo stati, fino ad ora, abituati a considerarli. Il titolo del libro si rifà a quell’Anitra selvaggia, la Wild Greese, scelta a simbolo degli uomini del 5° Commando di Mike Hoare, meglio conosciuto come “Mike il Pazzo”.
Gli uomini di cui ci narra Ferrara non sono però dei folli e non sono neanche, semplicisticamente, solo dei soldati. Sono, invece, più precisamente, dei guerrieri. E’ gente che ha il senso eroico della vita, perché rifiuta di trascinare i propri giorni in un’esistenza piccolo borghese, vive per combattere e, soprattutto, sa morire alla grande. Sono le ultime “Beau Geste” di uomini d’arme che inseguendo il disegno impossibile di un mondo da loro sognato, si consegnano alla storia in un ultimo falò che fa incendio di loro stessi, dei loro sogni e della Patria che volevano e che era ormai irrimediabilmente perduta.
Vi è una frase dell’autore che compendia l’intera opera ed è “Un libro che narra di un crepuscolo fiammeggiante dunque, di un mondo e di una visione della vita.”


Leggi Ancora

Lascia una risposta