Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

La Banana più commercializzata del mondo è a rischio ma la speranza è l’ultima a morire

Postato da on lug 12th, 2012 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Le preoccupazioni sull’estinzione delle banane forse sono un po’ esagerate. Per lo meno danno speranza i successi ottenuti da un team di scienziati che sono riusciti a ricostruire la sequenza del genoma del frutto e che stanno continuando a produrre nuovi geni resistenti per proteggerlo da due tipi di funghi: la malattia di Panama e la Sigatoka nera. Più della metà delle banane mondiali e quasi tutte quelle esportate verso gli Stati Uniti e l’Europa appartengono ad un ceppo chiamato Cavendish. Questa pianta non ha semi e non ha una riproduzione sessuale questo significa che tutte le piante hanno lo stesso patrimonio genetico e pertanto sono ugualmente fragili all’attacco di taluni  parassiti. Le banane Cavendish hanno inoltre tre gruppi di cromosomi, che rendono molto difficile la possibilità di ricostruirne il genoma. Un gruppo di ricercatori tuttavia è riuscito a ricostruire il genoma di una varietà che si chiama DH Pahang. E’ una delle specie che ha contribuito a produrre le Cavendish ed è molto resistente alla malattia di Panama che affligge l’altro ceppo. Cos’altro? Come mostrano i semi questa vaerietà a una vita sessuale e questo significa che potrà essere utilizzata per creare una nuova tipologia di banane resistente ai parassiti.

Fonte:Science.com


Leggi Ancora

Lascia una risposta