Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

La Conferenza mondiale dei popoli per i cambiamenti climatici

Postato da on apr 21st, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Pacha Mama

Pacha Mama

Si concluderà domani in Bolivia, la Conferenza mondiale dei popoli per i cambiamenti climatici.
Hanno partecipato più di 130 Stati, sono stati aperti 17 tavoli negoziali, per un totale di oltre 20mila persone appartenenti ad associazioni, ong, sindacati, ed equipe scientifiche, giunte a Cochabamba per confrontarsi e costruire valide alternative al sistema che sta distruggendo l’equilibrio climatico e naturalistico della terra. Si parlerà di global warming, disboscamento, inondazioni, sicurezza alimentare e responsabilità. La grossa novità riguarda l’istitutzione di un Tribunale internazionale, per perseguire i reati ambientali. Il progetto è seguito da una equipe di magistrati internazionali, presieduta dalla Spagna. In occasione della seduta plenaria di domani, la Bolivia riproporrà all’ONU, l’approvazione della Carta dei Diritti della Madre Terra, redatta lo scorso 17 ottobre a Cochabamba. Pacha Mama, la madre terra, è considerata un essere vivente, ed in quanto tale, titolare di diritti soggettivi. La città ha accolto in questi giorni più di 500 eventi, tra cui tavoli governativi, iniziative culturali ed attività autogestite. Tante le danze, i concerti, le esposizioni pittoriche, numerosi gli ospiti di fama internazionale, importanti protagonisti della lotta all’inquinamento atmosferico globale, come la sociologa canadese Naomi Klein, il climatologo della Nasa, James Hansen, il premio Nobel per la pace Adolfo Perez Esquivel, e ancora il regista americano James Cameron, che con il suo ultimo lavoro, Avatar, ha parlato al pubblico di tutto il mondo di sensibilità ambientale e responsabilizzazione verso la madre terra.

Fonte Informazione Libera


Leggi Ancora

Lascia una risposta