Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

La Gran Bretagna sceglie il nucleare

Postato da on nov 9th, 2009 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Il governo britannico ha annunciato oggi la realizzazione di un nuovo impianto di stoccaggio per i rifiuti radioattivi. Il costo si aggira introno ai 18 miliardi di euro. L’idea è quella di situare l’impianto nelle profondità della roccia. La realizzazione dell’impianto che servirà a smaltire circa 200 tonnellate di rifiuti, è dovuta alla costruzione di 10 reattori, i responsabili dalla produzione delle scorie. Ciascun reattore produce 20 tonnellate di rifiuti, che rimangono mortalmente nocivi per un periodo di 100 mila anni. La dichiarazione di oggi è parte di un più vasto programma di politica energetica, che comprende oltre al nucleare, la creazione di un gigantesco parco eolico e  di centrali a carbone pulito. La Gran Breatgna ha infatti annunciato di voler ridurre le emissioni di diossido di carbonio del 80% entro il 2050. Tornando al nucleare l’attuale produzione energetica è 15% del totale, ma le intenzioni sono molto più audaci, infatti l’obiettivo è di aumentarla del 10% entro il 2025. Certo è che per la realizzazione di questi progetti sarà necessario un sistema tecnologico più avanzato di quello utilizzato finora. In tutti i modi i dettagli da definire per portare a termine il progetto sono diversi, ad esempio nella dichiarazione non è stata specificata l’area nella quale situare l’impianto di stoccaggio delle scorie, però è stato specificato che verranno offerti alla cittadinanza  posti di lavoro ed agevolazioni economiche in cambio dell’assenso alla realizzazione dell’opera.

Fonte timesonline.co.uk


Leggi Ancora

Lascia una risposta