Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

La Polonia chiede di utilizzare proteine animali trasformate per l’alimentazione di pollame e suini – l’Italia chiede garanzie scientifiche

Postato da on feb 22nd, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

“Questa mattina, in sede di Consiglio, la Polonia ha proposto di accelerare il processo legislativo al fine di permettere l’uso di proteine animali trasformate per l’alimentazione di pollame e suini. Ritengo utile ribadire la posizione dell’Italia a riguardo: si tratta di un argomento estremamente delicato non solo dal punto di vista politico, ma anche per le ripercussioni sulle produzioni alimentari nell’Unione europea e per il forte impatto che esso ha sull’opinione pubblica.

Occorre perciò una seria riflessione su questo tema prima che qualsiasi linea d’azione possa essere intrapresa. Ogni nuova proposta dovrà essere basata su solidi criteri scientifici. Non dimentichiamo che, per l’appunto, fu l’uso improprio di proteine derivate dagli animali e poi utilizzate come mangimi la causa principale della diffusione dell’encefalopatia spongiforme bovina, il cosiddetto morbo della mucca puzza, che ha generato enormi danni, compresi quelli di natura economica, per l’intera zootecnia dell’Unione europea”.

Così è intervenuto il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Giancarlo Galan, a margine del Consiglio dei Ministri dell’Agricoltura e della Pesca Ue che si è svolto questa mattina a Bruxelles.


Leggi Ancora

Lascia una risposta