Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

L’acqua bene comune: la Corte Costituzionale ammette due quesiti referendari su tre

Postato da on gen 14th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Un primo successo per il movimento per l’acqua bene comune è arrivato in questi giorni dalla Corte Costituzionale, che ha ammesso due dei tre quesiti referendari proposti a seguito della raccolta firme di 1 milione e mezzo di cittadini che in questi mesi hanno espresso la loro contrarietà alla privatizzazione dell’acqua.

Il referendum si dovrebbe tenere tra il 15 Aprile e il 15 Giugno e se dovesse vincere il si, verrebbero abrogate tutte quelle norme che direttamente o indirettamente rendono la gestione delle risorse idriche del nostro paese privatizzata. Intanto il movimento ha richiesto un immediato provvedimento di moratoria sul Decreto Ronchi e sull’abrogazione dell’Autorità d’Ambito Territoriale Integrato.  Data la fragile situazione politica del nostro Paese nemmeno gli esponenti del movimento per l’acqua hanno la completa certezza che il referendum verrà fatto proprio nei termini indicati dalla Corte, se si dovesse arrivare alle elezioni anticipate il referendum dovrebbe essere necessariamente posticipato.

Fonte: Peacerepoter.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta