Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Le nuove scoperte della Fisica ne parla la Professoressa Curceanu

Postato da on giu 6th, 2012 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Quali sono state le ultime scoperte della fisica?
Ne sono state fatte tantissime: quelle di Ginevra presso l’acceleratore LHC, dove sono state misurate particelle mai individuate prima, e dove sono in corso studi di simmetria, materia-antimateria, oltre alla ricerca di Higgs ovviamente; ci sono inoltre quelle che riguardano l’Universo, i buchi neri (con masse di quasi 10 miliardi di volte quella del Sole) o quelle sui pianeti che nella nostra galassia che potrebbero ospitare la vita. Nell’ultimo anno sono partiti nuovi esperimenti e altri stanno procedendo, come quello al Polo Sud, che ci aiuteranno senz’altro a capire come è fatto il mondo e com’è nato l’Universo.

 

Il famoso bosone di Higgs  è stato “trovato” dall’acceleratore di particelle di Ginevra?
Grazie agli esperimenti ATLAS e CMS presso l’acceleratore, i ricercatori sono sulle tracce del bosone di Higgs. Alla fine del 2011 sono stati misurati dei segnali che potrebbero essere generati da particelle figlie di bosoni di Higgs (nate attraverso decadimenti di quest’ultimo), ma ancora  non ci sono prove certe della sua individuazione. Entro la fine dell’anno pero’, quando avremo accumulato maggiori informazioni statistiche, sarà possibile dimostrare scientificamente la sua effettiva individuazione.

 

Cos’è la teoria della supersimmetria?
E’ una teoria che va oltre l’attuale Modello Standard delle particelle elementari. Il Modello Standard, malgrado l’enorme successo, ha dei limiti: non include la gravita’ né la materia oscura. Secondo la teoria supersimmetrica, ogni particella esistente nell’ambito del Modello Standard  avrebbe una controparte che non è ancora stata misurata/vista, con una massa piu’ grande, che potrebbe costituire una porzione della materia oscura dell’Universo. La particella supersimmetrica dell’elettrone si chiama selettrone per esempio. All’acceleratore LHC si dà la caccia anche a questo genere di particelle.

 

 

Cos’è il fotone oscuro?
Nell’Universo esiste una quantita’ di materia definita oscura, di cui siamo consapevoli perché ne osserviamo gli effetti gravitazionali, ma di cui non conosciamo la composizione. La materia oscura potrebbe essere fatta da un tipo di particelle che ancora non conosciamo. Queste a loro volta potrebbero interagire fra loro attraverso forze sconosciute. Come il fotone è portatore dell’interazione elettromagnetica, così la sua controparte, il fotone oscuro, dovrebbe essere il “portatore” ( il messaggero) di queste forze.

 

 

 

Sono stati fatti passi avanti per identificare la materia oscura?
Esistono alcuni esperimenti (DAMA/LIBRA per esempio) che hanno rintracciato segnali riconducibili alla materia oscura. Ad oggi esperimenti come quelli nei laboratori sotterranei del Gran Sasso  (LNGS-INFN) sono finalizzati proprio a questo,  cioè all’individuazione delle particelle di cui è costituita. Anche a Ginevra sono in corso indagini analoghe. I neutrini per esempio potrebbero spiegare in parte di cosa è costituita; una ragione in piu’ per proseguire gli esperimenti su queste particelle subatomiche.

 

 

Cos’è la teoria del tutto?
La teoria del tutto è in un certo senso la teoria della fisica del microcosmo; che intende spiegare da cosa è costituito l’intero pianeta rivelando la composizione di tutte le particelle che conosciamo fino all’elemento più piccolo. Per questo si chiama la teoria del tutto. Un candidato a questa teoria e’ la teoria delle superstringhe.

 

Per concludere vorrei tornare su due argomenti di cui abbiamo già parlato. Prima di tutto vorrei chiederle se esistono dati o ricerche scientifiche tali da confermare l’esistenza della vita su altri pianeti?
Non ci sono vere novità, tranne la scoperta di pianeti abitabili nella nostra galassia.

 

In secondo luogo vorrei chiederle se esistono teorie scientifiche che possano avallare le ipotesi, che attingono al famoso Calendario Maya, secondo cui il 21 dicembre 2012 dovrebbe esserci la fine del mondo oppure un nuovo inizio? No, non ci sono teorie. Non credo che accadra’ niente il 21 dicembre 2012 e tra l’altro avevo letto che e’ stato scoperto un nuovo calendario Maya che va molto oltre il 2012.

Per vedere l’intervista vai su: 

Italiatube Parte 1;  

Italitube Parte 2;

Italiatube Parte 3;


Leggi Ancora

Lascia una risposta