Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

L’eruzione del vulcano Grimsvötn

Postato da on mag 23rd, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Contrariamente a quanto si pensava nei primi momenti anche l’eruzione del vulcano Grimsvötn, inattivo dal 2004, situato nel ghiacciaio più grande dell’Islanda, il Vatnajokull, nel sud-est dell’isola, può creare problemi al traffico aereo europeo. Tuttavia i geologi ci dicono che non dovrebbe ripetersi il disagio dell’aprile 2010 quando si risvegliò il vulcano Eyjafjallajokul che causò il blocco di circa 10 milioni di passeggeri e danni per quasi 5 miliardi di euro. L’Eurocontrol aveva inizialmente spiegato che lo stop ai voli sarebbe stato solo nello spazio aereo islandese, tuttavia poiché la situazione è in continua evoluzione anche l’autorità britannica dell’aviazione civile (Caa) prevede possibili problemi per la giornata di martedì per i voli da e per il Regno Unito.

Si legge in una nota dell’Eurocontrol: «La nuvola di cenere attualmente si innalza fino a 8-12 chilometri di altezza e dovrebbe arrivare sul nord della Scozia martedì. Se l’eruzione del vulcano proseguirà con la stessa intensità, la nuvola potrebbe raggiungere giovedì la zona ovest dello spazio aereo francese e il nord della Spagna». Eurocontrol invita dunque le varie compagnie aeree a monitorare costantemente la concentrazione di polveri nei cieli europei.

Vedremo col naso all’insù come evolverà la situazione nelle prossime ore e come l’attività eruttiva del Grimsvötn interagirà con le condizioni metereologiche.


Leggi Ancora

Lascia una risposta