Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

L’Onu sostenga la messa al bando universale delle mutilazioni genitali femminili

Postato da on set 29th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Non c’è pace senza giustizia, è questo il convincimento profondo di quanti si adoperano per il rispetto dei diritti umani, premessa indispensabile per un mondo pacificato. Ed è questo il nome dell’Associazione che insieme a tante altre persegue un obiettivo importante: ottenere dalla 65° Assemblea Generale delle Nazioni Unite una risoluzione che metta al bando universale le mutilazioni genitali femminili. È stato lanciato un appello in rete per sostenere la petizione.

Le premesse, purtroppo, non sono entusiasmanti; sembra, infatti, che durante i colloqui preliminari che nei giorni scorsi hanno visto impegnata la delegazione italiana a New York ci fosse aria di ostacoli per il raggiungimento di un testo condiviso.

Un intensa attività di informazione sul territorio nelle zone del mondo in cui la pratica delle mutilazioni dei genitali femminili è diffusa, ha portato nel corso degli anni ad una maggior presa di coscienza della drammaticità del fenomeno anche da parte dell’universo maschile;  in 18 paesi africani vige, ormai, una legge che prevede sanzioni contro lae MGF e un protocollo che invita gli stati che ancora praticano questa grave forma di tortura lesiva della dignità e dei diritti delle donne a cambiare linea.

Oggi si chiede di più. Oggi si vuole la messa al bando universale.

Fonti: Galileo


Leggi Ancora

Lascia una risposta