Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Ma dov’era la linea di costa di Ostia Antica? A Dircelo un relitto

Postato da on apr 29th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

La necessità di un’archeologia preventiva, soprattutto in zone ad alto “rischio” archeologico, viene confermata, ancora una volta, dall’ennesimo stupefacente ritrovamento, è notizia di questi giorni, infatti, la scoperta di resti di una nave romana durante dei lavori nell’area di scavo di Ostia Antica.

Grande soddisfazione degli addetti ai lavori che attraverso un’attività di prospezione archeologica, durante i lavori di ristrutturazione del ponte di collegamento tra Ostia e Fiumicino, hanno individuato quelli che si sono dimostrati essere resti di una nave databile ad epoca imperiale.

Particolare anche la posizione in cui è stata ritrovata l’imbarcazione che darebbe un’ulteriore conferma all’ipotesi degli studiosi che vedono la costa attuale più avanzata rispetto a quella antica di 3-4 km, c’è da aggiungere, poi, come il relitto, i cui elementi lignei emersi hanno una lunghezza di 11 metri, sia ad oggi lo scafo più grande mai rinvenuto nella zona.

Fonti: AGI


Leggi Ancora

Lascia una risposta