Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Mercurio, gravidanze ad alto rischio

Postato da on ott 27th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Il pensiero dell’ecologia profonda è ormai un’esigenza imprescindibile, in una società spesso inconsapevole dei pericoli provenienti dal progresso stesso. Così l’On. Scilipoti con riferimento all’incontro che si è tenuto a Chioggia, presso la sala Consiliare del Municipio, sul Forum Mercurio Zero.

L’esigenza di abolire, dalle otturazioni, il mercurio contenuto negli amalgami dentali – prosegue Scilipoti (IdV) è il primo passo da compiere per non compromettere la salute e la qualità di vita delle persone, ma questo da solo non basta, è necessario fare attenzione anche alle problematiche derivate dall’inquinamento dell’ambiente e dall’uso di sostanze e materiali tossici contenute negli alimenti e nei contenitori per conservarli (plastiche, coloranti, additivi etc.).

Il Dott. Raimondo Pische ha posto l’accento sulla tossicologia del mercurio odontoiatrico e sui danni derivati alla salute dall’uso delle otturazioni in amalgama e soprattutto dalla loro rimozione non protetta nelle donne gravide, evidenziando soprattutto il danno fetale da mercurio per rimozione incongrua.

Il Dott. Mario Mauro Mariani ha poi sviluppato il tema dell’inquinamento ambientale e dell’alterazione chimica e organolettica dei cibi. Il Dott. Sante Zanella ha esposto, invece, la correlazione fra i metalli pesanti e le patologie croniche del sistema nervoso.

Il mercurio conclude Scilipoti è una tra le sostanze più tossiche in natura, all’ interno delle amalgame, utilizzate nelle otturazioni dentali, potrebbe creare dei danni organici irreversibili.


Leggi Ancora

Lascia una risposta