Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Nessun ordine professionale per i Fisioterapisti

Postato da on apr 15th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

fisioterapiaNelle professioni sanitarie la certificazione di una qualifica professionale è di vitale importanza, visto che svolgere un’ attività di questo tipo richiede grande responsabilità ed intuito. Di frequente si sentono pazienti raccontare di aver dovuto consultare più specialisti, non essendone stato sufficiente uno per individuare la vera natura del problema. Non vuole essere una critica ai molti professionisti che operano nel nostro paese, spesso costretti a svolgere il loro lavoro in condizioni strutturali carenti, piuttosto la volontà di affrontare questa tematica in modo profondo analizzandone i punti critici, sui quali urgentemente sarebbe necessario far leva. Risulta infatti che a condizioni strutturali ed economiche critiche si aggiunga un sistema legislativo lacunoso, che al suo interno non ricomprende tutte le professioni sanitarie. Nel ramo fisioterapico non esiste infatti alcun ordine professionale, come nel caso invece dei medici, degli ostetrici o degli infermieri. Sono circa dieci anni che è in sospeso l’approvazione del DDL 1142, un decreto che sancirebbe in via definitiva l’obbligatorietà di concludere un percorso di studi Universitario per esercitare la professione. Le statistiche oggi ci dicono che per ogni terapista ce ne sono almeno due che svolgono impropriamente questa attività, il tutto a danno del paziente e degli stessi professionisti. Questa situazione riguarda terapisti motori, logopedisti, dietisti ed altri. A sollevare il problema Antonio Bortone, presidente del Coordinamento Nazionale delle professioni sanitarie e presidente dell’ Associazione Italiana Fisoterapisti. Nella sola città di Roma sono fioriti nel giro di pochi anni diversi “centri della salute” nei quali si propongono al cliente massaggi di ogni sorta, che spesso provocano danni alla salute del paziente con conseguenze fortemente problematiche.


Leggi Ancora

Lascia una risposta