Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Niente di anacronistico, ma troppe doccie fanno male

Postato da on lug 9th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Con l’arrivo dell’estate ci attende finalmente un po’ di risposo, di mare, di sole; ma anche tante docce, viste le temperature infuocate che ci assilleranno per tutto il periodo. La soluzione? Molti più condizionatori, ma sicuramente anche molti più shampi. Il Ministero dello sviluppo economico punta al sodo ed ha già proposto una soluzione all’aumento del consumo di acqua. Il progetto si chiama “ doccia light”  ed il suo funzionamento è molto semplice, sarà sufficiente inserire un dispositivo grande quanto una moneta da venti centesimi nel miscelatore della doccia dalla quale uscirà acqua mischiata ad ossigeno, si otterrà così un risparmio del 50% rispetto al consumo normale. L’escamotage proposto dal Ministero sarà anche un’ottima opportunità per cambiare il miscelatore che secondo quanto emerso da uno studio del National Jewish Hospital di Denver è la sede di  centinaia di agenti patogeni, responsabili di malattie polmonari. I ricercatori hanno condotto un’indagine a tappeto in alcune delle principali metropoli americane, ed hanno constatato che circa il 30% dei dispositivi conteneva livelli elevati di Microbacterium avium. La concentrazione di questi agenti può essere 100 volte superiore a quella che si trova nel fondo degli acquedotti. Il batterio generalmente attacca persone che hanno sistemi respiratori compromessi, tuttavia talvolta può avere la meglio anche su organismi sani.

Fonte yahoonotizie.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta