Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

NUMEROSE ANTEPRIME AGLI INCONTRI DEL CINEMA D’ESSAI

Postato da on set 20th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Sono già molte le anteprime in programma agli Incontri del Cinema d’Essai, promossi dalla Fice – Federazione Cinema d’Essai -, che si terranno per il terzo anno consecutivo a Mantova dall’11 al 13 ottobre.

Tra i titoli, Una separazione di Asghar Farhadi, film iraniano che ha vinto l’Orso d’Oro all’ultimo Festival di Berlino; Emotivi anonimi, commedia di Jean-Pierre Améris che ha avuto ampio riscontro di critica e pubblico in Francia; Il sentiero di Jasmila Zbanic con Zrinka Cvitesic, presentato al Festival di Berlino 2010; Almanya di Yasemin Samdereli, evento fuori concorso a Berlino 2011; A simple life di Ann Hui, premiato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia per la migliore attrice, Deanie Yip.

Tra le anteprime aperte anche alla città, This must be the place di Paolo Sorrentino, insieme a molti titoli provenienti dall’ultima Mostra del Cinema di Venezia, nell’ambito di una collaborazione con La Biennale: Faust di Alexander Sokurov, vincitore del Leone d’Oro; Killer Joe di William Friedkin; Poulet aux prunes di Vincent Paronnaud e Marjane Satrapi; Louise Wimmer di Cyril Mennegun; Giochi d’estate di Rolando Colla.

Gli Incontri del Cinema d’Essai, giunti all’XIa edizione, costituiscono l’appuntamento professionale italiano del cinema d’essai, durante i quali viene presentata la prossima stagione attraverso anteprime e trailer, e vengono affrontati i temi di principale interesse del settore. Prevista anche la consegna dei Premi Fice per un anno di cinema d’essai ai realizzatori e agli interpreti dei film più apprezzati.

Il programma comprende altresì incontri con autori e attori aperti alla città, oltre alla presentazione della selezione di opere provenienti dall’ultima Mostra del Cinema di Venezia, nell’ambito di un più esteso programma di anteprime e incontri rivolti al pubblico mantovano.

Tra i momenti di riflessione sui temi di attualità, la tavola rotonda su Stato/Regioni e digitale: prove generali di dialogo in cui si analizzeranno i rapporti fra sala ‘tradizionale’, istituzioni e altri operatori della filiera cinematografica, al fine di formulare delle proposte che migliorino l’identità e la fruibilità della sala.

Un altro appuntamento prenderà spunto dai dati più recenti di Schermi di Qualità, il progetto finalizzato alla diffusione di cinema italiano ed europeo di qualità, per allargare la riflessione al problema della circuitazione di opere indipendenti.

Sedi della manifestazione sono la Multisala Ariston, il cinema Mignon, il Teatro del Bibiena e il Palazzo della Ragione.

Alla riuscita degli Incontri del Cinema d’Essai contribuiscono il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Comune di Mantova, la Fondazione Banca Agricola Mantovana, la Fondazione Monte dei Paschi di Siena, la Mantova Film Commission e la Regione Lombardia.


Leggi Ancora

Lascia una risposta