Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Nuovi abbandoni di animali in prossimità dell’estate: per fortuna gli animali provvedono

Postato da on lug 8th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Dire che si litiga come cani e gatti è un’espressione ormai entrata nel vocabolario comune per sottintendere che due persone non si possono proprio vedere. Luoghi comuni visto che è la stessa natura a smentirci, cani e gatti, non solo possono convivere tranquillamente se allevati insieme da piccoli, ma ci sono addirittura dei cani che hanno un senso di protezione nei confronti del fantomatico antagonista naturale. Questa è la storia di Otto un pastore tedesco che durante una passeggiata pomeridiana insieme alla padrona è intervenuto per salvare un piccolo gattino da morte certa. L’Episodio è avvenuto a Vervio, in Provincia di Sondrio, Gabriela, la padrona, racconta che durante la passeggiata Otto ad un certo punto si è bloccato ed ha cominciato ad annusare in prossimità del guardrail fissando un sacchetto di plastica bianca. Gabriela non riusciva a capire come mai Otto non volesse proseguire e si fosse imposto in quel modo, fino a che non ha deciso di passare all’azione e con uno scatto repentino si è gettato verso quel piccolo sacco di plastica bianco, cominciando a romperlo con bocca e zampe; ne è uscito un piccolo gattino dal pelo rosso, tutto intirizzito e bagnato. Per fortuna, Zac, questo è il nome che Gabriela gli ha dato, sta bene, ha ritrovato una casa ed un compagno di giochi.

Chi abbandona gli animali dovrebbe comprendere che commette un atto di estrema crudeltà che lo Stato italiano punisce con pesanti sanzioni. Purtroppo durante l’estate questi fenomeni vanno intensificandosi e nonostante il rischio di incorrere in denunce non c’è niente che ferma queste insensibili persone.


Leggi Ancora

Lascia una risposta