Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Nuovo attacco a Kabul

Postato da on gen 18th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Bomba a Kabul

Bomba a Kabul

Kabul tra bombe e razzi infuria contro i terroristi. Lunedì mattina, poco prima delle 10 la capitale afghana torna a incendiarsi. I talebani lanciano un attacco coordinato al fine di interrompere il giuramento dei ministri del nuovo governo .
L’attentato, rivendicato dai talebani, viene ricollegato alla rete di militanti guidati da Sirajuddin Haqqani, che operano con grande tempismo, alla vigilia della grande conferenza internazionale circa il futuro nel Paese.
Spargimento di sangue nell’area del palazzo presidenziale, l’attentatore kamicaze si fa esplodere poco prima del giuramento dei ministri.
L’azione dei militanti colpisce anche il vicino cinema Aryana, messo sotto sequestro. A rischio anche il ministero dell’istruzione, nei cui pressi si verifica un’altra esplosione, 5 le vittime fin ora accertate. Passa un’ora, sono circa le 11 e la città subisce altre esplosioni,il frastuono dei razzi e le autobombe proviene da una zona estremamente protetta di Kabul, nei pressi del Ministero della Difesa, Ministero della Giustizia e della banca centrale. Il prototipo di attacco utilizzato dai terroristi spaventa le autorità, Daud Sultanzoi, membro del parlamento commenta l’accaduto “Se si guarda il modello, sono in costante escalation nel loro coordinamento”.
Questo è il terrore piu’ grande, la crescita delle capacità degli attentatori getta la capitale nel vortice della paura, la posizione di attacco, nel centro di Kabul, in un momento in cui molti civili erano presenti, dimostra una sconcertante indifferenza per la vita “, questa la dichiarazione di Kai Eide, rappresentante delle Nazioni Unite in Afghanistan.

fonti online.wsj.com


Leggi Ancora

Lascia una risposta