Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Ogm: ora gioiamo meno

Postato da on feb 10th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

I pesticidi sono dannosi per la salute perché tossici. Nessun problema, il progresso ci viene incontro fornendoci gli strumenti per arginare l’ostacolo: gli  O.g.m.. acronimo che sta per ORGANISMI GENETICAMENTE MODIFICATI, così che si possano avere frutti e verdure in grado di resistere all’azione negativa di eventuali parassiti. Unico inconveniente: sono forse più pericolosi dei pesticidi.

Forse proprio per questo l’Italia aveva detto no all’impiego degli O.g.m; anche se, come spesso accade, fatta la legge trovato l’inganno.. di fatto il divieto era valido soltanto per i prodotti specificatamente indirizzati all’uomo, mentre il mangime degli animali, quegli animali di cui poi mangiamo la carne e beviamo il latte,  dicevamo, il mangime degli animali non è affatto esente dall’uso di organismi che hanno subito delle modificazioni genetiche. Per non avere più neanche l’incomodo di introdurli nella nostra catena alimentare in maniera così indiretta, da aprile gli o.g.m. arriveranno a pieno titoo sulle nostre tavole. Così è stato stabilito dal Consiglio di Stato che a Gennaio ha accolto il ricorso dell’agricoltore Silvano Dalla Libera, che si era rivolto al tribunale dopo che il Ministero delle politiche agricole aveva impedito la coltivazione di mais transgenico.

Certo, agli oppositori degli O.g.m. si potrebbe ribattere che non è certamente obbligatorio consumare prodotti geneticamente modificati, che comunque non tutti gli imprenditori agricoli sceglieranno di intraprendere questa strada, ma come impedire possibili contaminazioni anche delle coltivazioni così dette O.g.m. free?

A proposito, ma qualcuno verrà a saperlo che ci saranno in circolazione prodotti transgenici?

La domanda sorge spontanea data la scarsa rilevanza che viene data alla questione sui giornali.

Fonti:  Disinformazione, Oltre la verità ufficiale


Leggi Ancora

Lascia una risposta