Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Parco della Musica festeggia i 150 anni: Sulle Note del Risorgimento

Postato da on mar 21st, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Sulle Note del Risorgimento è il titolo di un importante progetto di ampio respiro, un percorso tra Musica e Storia che l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, promuove nell’ambito delle celebrazioni dedicate al Risorgimento.
Sabato 26 marzo alle ore 20.30, nella Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, il noto studioso Lucio Villari e il musicologo Giovanni Bietti proporranno un’ampia e dettagliata lezione storico-musicale dal titolo “Roma dalla Repubblica del 1849 alla breccia di Porta Pia del 1870” nella quale illustreranno l’indissolubile legame tra arte e vita, lo stretto rapporto che corre, a doppio filo, tra la produzione artistica dell’epoca e tutti i processi storici e sociali che in seguito porteranno all’unificazione dell’Italia.
Una sorta di percorso propedeutico, quello proposto dai due studiosi, che proseguirà con il Concerto di BelCanto, (sabato ore 21.30, Sala Petrassi) dove protagonisti saranno i giovani e bravi Artisti di OperaStudio, innovativo progetto di perfezionamento vocale dell’Accademia di Santa Cecilia. In programma musiche di Rossini e Verdi. L’Ensemble strumentale sarà diretto da Marco Angius. Soprano Rosa Feola, mezzosoprano Anna Goryacheva, tenore Davide Giusti, baritono Sergio Vitale.

RisorgiMusica è lo spettacolo – realizzato dal Dipartimento Education dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e tratto dal libro di Janna Carioli Il Tamburino di Garibaldi- che domenica 27 marzo ore 17.30 in Sala Petrassi attende gli spettatori. Si tratta di una rappresentazione tra il teatro e la musica, un percorso storico e didattico (la pièce è adatta a un pubblico di età compresa tra gli otto e gli ottant’anni!) che attraverso il linguaggio musicale spiega le tappe più importanti del Risorgimento, con i suoi eroi, con le sue “vittime illustri e non” che hanno portato alla costruzione dell’Italia.
In scena sette interpreti, che daranno voce e anima ad alcuni brani tratti dalle opere di Giuseppe Verdi, tra cui il celebre Va, pensiero, sull’ali dorate, accanto all’Inno Nazionale di Novaro nella versione originale di Mameli e ad altre pagine musicali di compositori risorgimentali.

Auditorium Parco della Musica 26 – 27 marzo 2011
L’accesso agli spettacoli è gratuito fino a esaurimento posti. I biglietti per l’ingresso in sala possono essere ritirati a partire da due ore prima delle manifestazioni.


Leggi Ancora

Lascia una risposta