Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Per il momento dalla crisi non si esce

Postato da on mar 2nd, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Disoccupazione
Da quanto emerge dalle ultime rilevazioni Istat, la condizione occupazionale e produttiva dell’Italia nell’ultimo anno è andata aggravandosi. Il tasso di disoccupazione ed il prodotto interno lordo sono pari a quelli di Germania, Regno Unito e Giappone , mentre la condizione di Francia e Stati Uniti appare in miglioramento. Rispetto a Dicembre 2009 il tasso di disoccupazione sale dello 0,1 %, passando dal 8,5% al 8,6% di Gennaio 2010. E’ il dato peggiore dal 2004, nel giro di un anno, 01/2009-01/2010, l’occupazione è diminuita dell’1,3%, hanno perso il lavoro in 307 mila persone. A gennaio 2010 le persone in cerca di lavoro, gli iscritti alle liste di collocamento, erano 2 milioni e 100mila persone, tuttavia in un solo mese sono aumentate di 5mila unità, mentre nell’ultimo anno sono aumentate del 18,5%. Per quanto attiene alla condizione delle imprese e della produttività nazionale la situazione non si discosta molto dai dati sull’occupazione, infatti nel 2009 il Pil era diminuito rispetto al 2008 del 5%, attualmente il rapporto deficit/Pil è negativo attestandosi al -5,3%. Le Grandi imprese registrano a Dicembre 2009 un tasso di disoccupazione lordo pari al -2,1%.


Leggi Ancora

Lascia una risposta