Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Per quanto inquinato e super affollato, il mare è sempre preferibile alla piscina

Postato da on giu 27th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

 

Andare al mare, soprattutto per chi lavora e vive in città, talvolta può rappresentare un’alternativa poco allettante, unico momento libero  il fine settimana in cui  tranne i più fortunati con casa al mare che contribuiscono ad intasare le strade solo di venerdì sera, nella maggioranza dei casi ci si sposta in massa di sabato e domenica verso il litorale, e così si è costretti ad affrontare file interminabili, sole cocente e spiagge super affollate. Motivo per cui, molti piuttosto che dirigersi verso il mare preferiscono andare in piscina, purtroppo però la piscina presenta molti rischi per la salute, questo è quanto fa sapere l’Università Cattolica di Roma.  Purtroppo si tratta di luoghi in cui proliferano moltissimi batteri e sarebbe quindi bene accertarsi della periodica manutenzione delle tubature, habitat ideale dello stafilococco, batterio molto dannoso per la salute. Anche la temperatura dell’acqua gioca un ruolo fondamentale spiega la Dott.ssa Laurenti, infatti nel caso di una cattiva gestione è facile che non via sia ricambio d’acqua, che non sia ben filtrata e che la temperatura  possa essere tra i 20 e i 45 gradi, clima perfetto per l’esplosione della legionella, altro batterio seriamente dannoso per l’essere umano. Molto spesso poi si tende a pensare che l’acqua delle piscine sia più pulita di quella del mare, per la presenza del cloro, in realtà non è così, piscine con dosi massicce di cloro possono provocare eczemi ed eruzioni cutanee.

Fonte: ilquotidiano.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta