Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Più sicurezza sanitaria nelle città, questa la politica dell’OMS

Postato da on set 8th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

E’ in corso dallo scorso 7 settembre a Bangkok la 63-esima sessione dell’Ufficio regionale del Sud est asiatico dell’Oms, meeting molto importante che riunisce gli operatori sanitari della regione. Il tema dell’incontro riguarda i rischi alla salute connessi all’inurbamento. Si tratta di un tema più importante che mai dal momento  che allo stato attuale è la maggioranza della popolazione mondiale a vivere in centri urbani, e lo diventerà sempre di più visto che da qui al 2030 si stima che 6 persone su 10 vivranno in delle città mediamente grandi.  Per questo l’Oms ha sentito l’esigenza di mettere al centro dell’incontro questa tematica. Vivere in città ha innumerevoli vantaggi: ci sono più opportunità di lavoro e crescita professionale, maggiori servizi; tuttavia la crescita dei centri abitati deve essere operata rispettando una serie di parametri indispensabili alla sicurezza dei cittadini. Già oggi si assiste alla nascita di microbi resistenti agli antibiotici, per non parlare della qualità dell’aria che risente in modo importante di elevati livelli di smog, dovuti ad una presenza massiccia di autoveicoli, o ai rifiuti di impianti industriali, in alcuni casi siti nel mezzo della città.

C’è poi un discorso più ampio legato alle conoscenze igienico sanitarie, non sufficientemente diffuse fra la popolazione, dovute da un lato a bassi livelli di istruzione ma soprattutto alla mancanza di campagne di informazione.

Fonte: Yahoonotizie


Leggi Ancora

Lascia una risposta