Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Poste: Computer in tilt, Adoc avvia conciliazione con Poste italiane

Postato da on giu 6th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Per dimostrare il danno subito occorre allegare tutta la documentazione utile
Roma, 6 giugno 2011 – Da mercoledì scorso gli uffici postali hanno i computer in tilt, una situazione di disagio per migliaia di utenti. L’Adoc ha immediatamente chiesto a Poste Italiane di attivare la procedura di conciliazione bilaterale secondo il protocollo esistente, ricevendo il consenso di Poste a procedere in tal senso.

“Chi ha avuto un danno certo e dimostrabile, ad esempio non si è potuto pagare una multa che scadeva nei giorni in cui si sono verificati i disservizi, potrà rivolgersi all’Adoc per avviare la procedura di conciliazione – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – una procedura che mira ad evitare l’allungamento dei tempi e le spese di altre forme di ricorso giudiziario come la class action. Verrà effettuata una valutazione della situazione caso per caso, al fine di una migliore e corretta analisi del problema è bene allegare tutta la documentazione possibile, come il biglietto della fila ritirato presso l’ufficio con data e ora e il bollettino che avrebbe dovuto essere pagato. Maggiori dettagli sulla procedura saranno comunicati sul sito dell’Adoc all’indirizzo www.adoc.org”.


Leggi Ancora

Lascia una risposta