Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Poste: Modifica tassi d’interesse del conto bancoposta è danno grave per il 60% dei correntisti, giovani under 35 e pensionati

Postato da on giu 10th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry


Da settembre il tasso d’interesse a credito scende allo 0%, un non tasso che annulla tutti i vantaggi di un conto pensato per le fasce più deboli di consumatori
Roma, 10 giugno 2011 – L’Adoc contesta il cambio del tasso d’interesse per i creditori del conto Bancoposta, che a settembre passerà allo 0%. Una modifica contrattuale che penalizza soprattutto le fasce più deboli di correntisti, ovvero i giovani under 35 e i pensionati, che rappresentano circa il 60% degli oltre 5 milioni di correntisti.

“E’ grave la modifica contrattuale del conto Bancoposta, danneggerà pesantemente circa 3,5 milioni di correntisti di Poste, ovvero i giovani under 35 e i pensionati – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – che rappresentano, secondo nostre stime, circa il 60% del totale dei correntisti Bancoposta. Il conto è stato scelto perché garantiva spese molto basse e un minimo di interesse, una combinazione vantaggiosa per chi non dispone di un reddito importante, l’ideale soprattutto per i lavoratori giovani e precari e per i pensionati. Prevedere un “non tasso” è un colpo basso verso le fasce più deboli di consumatori, che vengono spinti a cambiare il proprio conto per un altro meno vantaggioso e più oneroso. Chiediamo pertanto a Poste di rivedere la sua scelta e di garantire ancora le attuali condizioni vigenti per il conto Bancoposta”.


Leggi Ancora

Lascia una risposta