Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Prezzo del latte: il Lazio è la prima regione italiana a raggiungere un accordo

Postato da on lug 30th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Il latte alla stalla sarà pagato 38 centesimi al litro più 0,05/lt come riconoscimento per la qualità.
Questo il risultato dell’accordo raggiunto nella mattinata di oggi tra gli allevatori e il mondo dell’industria. «Un traguardo importante», dichiara l’Assessore alle Politiche Agricole Angela Birindelli, «perché contempla un riconoscimento all’impegno degli allevatori che lavorano per offrire ai consumatori un’eccellenza e testimonia la volontà del settore industriale di sostenere il processo di innalzamento del livello qualitativo del prodotto».

«Il settore lattiero costituisce una fonte importante per l’economia agricola del Lazio», prosegue l’Assessore, «per questo la Regione si è resa disponibile ad un finanziamento di 2, 2 milioni di euro per sostenere la filiera. Rimarrà, poi, aperto un tavolo tecnico finalizzato ad individuare gli interventi più opportuni per il miglioramento del prodotto e la sua competitività sui mercati».

Tra i presenti, anche Paolo Perinelli, Presidente di Confagricoltura Lazio, il quale condivide l’entusiasmo generale sul raggiungimento dell’accordo «Perché offre la possibilità di far ripartire un pezzo dell’agricoltura regionale». E proprio da Confagricoltura arriva l’impegno per favorire una riduzione dei costi di produzione; già presentata all’Assessorato la bozza di un progetto orientato in questa direzione.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Presidente della Regione Renata Polverini che, ribadendo l’importanza e la volontà di garantire un prodotto di qualità, sottolinea: «Il Lazio è la prima regione italiana ad aver raggiunto un accordo sul prezzo del latte».

di Valeria Torre


Leggi Ancora

Lascia una risposta