Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Procreazione assistita, il resoconto del Ministero della Salute

Postato da on giu 30th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Presentata la relazione annuale del Ministero della Salute, riguardo l’attuazione della legge 40, in materia di gravidanza e procreazione assistita. Il Sottosegretario Eugenia Roccella, ha esposto i dati emersi a seguito dell’indagine, mostrando come in soli 3 anni sia aumentato vistosamente il numero di coppie che ricorre alla procreazione assistita, la causa principale di questo incremento risiede nell’aumento dell’età media delle donne che decidono di avere figli. La fecondazione è un processo molto delicato che già in giovanissima età, 20 anni, ha una percentuale di successo bassa, intorno al 40%. L’età media delle coppie italiane che decidono di fare figli è cresciuta rapidamente: nel 2008 era di 35,9 anni contro una media europea di 34,3, nel 2009 sale a 36,2 anni, ed oggi molte neo mamme hanno più di 40 anni d’età.  Le problematiche legate al concepimento e alla gravidanza sorgono con l’avanzare dell’età,  infatti tra i 40 e i 42 anni si ha il 42,5% di possibilità di aborto spontaneo, morte intrauterina, e gravidanza entropica, sopra i 42 anni la percentuale raggiunge il 65,2%.  L’Italia si sta specializzando nella procreazione medicalmente assistita, esistono 350 strutture, di cui 130 sono pubbliche, 193 private, 27 private ma accreditate. A breve sarà possibile divulgare i dati raccolti nei centri, per poter dare alle coppie informazioni dettagliate e consapevolezza nella scelta della struttura a cui rivolgersi.

Di fatto banale anche ricordarlo, la scienza non è in grado di  arrestare il processo di invecchiamento biologico; nonostante esistano oggi molte più possibilità che in passato sarebbe auspicabile un’inversione di tendenza, e quindi politiche indirizzate a favorire questo processo.

Fonte: l’occidentale.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta