Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Prof. G. M. Pigliucci: «La cura del cancro con l’ipertermia in Italia sta morendo grazie alle case farmaceutiche, ai baroni universitari e agli oncologi»

Postato da on apr 2nd, 2013 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

pigliulastIl professore Giuseppe Maria Pigliucci professore universitario a Tor Vergata e esperto mondiale di ipertermia parla della sua disavventura ( soprattutto per i pazienti malati di cancro) ai microfoni di Media Live. Premesso che il Professore Pigliucci ha portato in Italia la cura del tumore con l’ipertermia non invasiva (si riscalda la parte del corpo dove è presente il tumore con onde elettromagnetiche, il riscaldamento della parte comporta un rallentamento, una stabilizzazione del tumore, in molti casi ad un ridimensionamento della massa tumorale e in pochissimi casi alla completa guarigione).
Il professore ci dice: “Sono riuscito unico in Italia a portare l’ipertermia come cura ufficiale per i malati di tumore nel pubblico, alcuni scienziati mi dicono che sono già nella storia. Infatti dal 2000 fino a qualche mese fa ho diretto un centro di ipertermia gratuito, pubblico all’Università di Tor Vergata. Questo modello ha comportato l’assistenza a 24 malati di tumore al giorno. Purtroppo cambiando il rettore e alcuni personaggi del Policlinico di Tor Vergata i malati in cura con l’ipertermia sono andati diminuendo fino agli attuali 6,7 al giorno. Le liste d’attesa sono enormi per i seguenti motivi: malati che non rispondono più alla chemioterapia, malati che non vogliono fare chemioterapia. Quello che è impressionante è il seguente scandalo: da quattro mesi sono in pensione e non posso dirigere il centro e opero nel privato, i malati sono costretti a venire presso centri privati perché l’ipertermia pubblica sta morendo, infatti presso il centro di Tor Vergata non c’è più un responsabile, hanno formato una specie di troika e spesso i malati mi chiamano altrimenti dovrebbero tornare a fare chemioterapia. Sapete perché? Il centro pubblico sta morendo e i malati in lista d’attesa allo sbando. Tutti sanno cosa sta succedendo e nonostante questo , i sit in dei malati si continua su questa strada di orrore per i le persone in lista d’attesa. Vorrei ricordare: i malati che chiedono di fare ipertermia ormai non rispondono più alla chemioterapia . Io chiedo che venga mantenuto il centro di ipertermia e un responsabile in grado di gestirlo. Avevo chiesto di rimanere gratuitamente per pilotare il passaggio, coordinare l’ipertermia associata alla chemio. Purtroppo l’Università di Tor Vergata ha negato tale mia proposta. “

Guarda il video su Italialivetube.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta