Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Progetti umanitari in cerca di adozione

Postato da on mag 14th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

adozioneAggiungi un posto a tavola, Robin Hood, Pauperino Docet. No, non è un revival dei cartoni animati e dei film cult per i più nostalgici. Si tratta dei simpatici nomi assegnati ad alcuni dei 250 progetti umanitari presentati da onlus, enti no profit e amministrazioni pubbliche nel contesto delle strategie per combattere la povertà e l’emarginazione sociale; nomi che chiaramente rimandano ai valori della solidarietà e dell’aiuto al prossimo.

Le idee vanno da iniziative per la raccolta alimentare a specifici programmi dedicati all’inserimento nel mondo del lavoro, con un’attenzione particolare anche alla formazione nel campo delle problematiche sociali. Tutte proposte ritenute idonee che, però, non rientrando tra quelle vincitrici per l’accesso ai fondi europei, sono ancora prive di finanziamento.

Il Ministero del Lavoro ha, allora, lanciato la campagna Adotta un Progetto, ovvero l’invito, rivolto a chiunque sia intenzionato a sostenere uno di questi progetti, ad impegnarsi economicamente per la traduzione in essere.
Privati, aziende, comuni, chiunque lo voglia potrà scegliere il progetto che intende finanziare, tra quelli indicati nella graduatoria degli idonei sul sito del Ministero del Lavoro (www.lavoro.gov.it), e adottarne uno.

L’idea di promuovere l’adozione di un progetto di volontariato nell’ambito di quelli risultati non vincitori, per l’esattezza 52, era già stata lanciata nel 2005, tuttavia soltanto quattro di essi hanno, poi, trovato un benefattore.
L’auspicio è che stavolta ci sia una risposta migliore.

Fonti: Tiscali


Leggi Ancora

Lascia una risposta