Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Può un enorme bagliore solare lasciare la Gran Bretagna senza elettricità?

Postato da on giu 20th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

E’ proprio di questa mattina la notizia dal Daily Mail Reporter. Gli scienziati studiando l’attività solare hanno calcolato che un enorme bagliore solare dovrebbe colpire la Gran Bretagna. Questo porterebbe a far saltare l’intera rete elettrica nazionale, cioè lasciando l’intero paese senza elettricità. Il Segretario all’Energia Chris Huhne sta prendendo in considerazione una serie di opzioni per proteggere le forniture di elettricità, arrivando anche a spegnere la rete nazionale causando black out temporanei. Si ritiene che il sole raggiungerà nei prossimi due anni un picco di attività da scatenare un bagliore di ‘classe 5′, che potrebbe mettere fuori combattimento i sistemi informatici e anche a buttare i satelliti fuori rotta.
Gli scienziati ritengono che il bagliore sarebbe stato fino a cinque volte più potente di quello che ha colpito il Quebec nel 1989 e lasciò sei milioni di persone senza energia. L’esplosione potrebbe raggiungere la Terra nel giro di pochi minuti. Questo sarebbe seguita da una seconda, ondata di energia potenzialmente più pericolosa, che potrebbe impiegare fino a tre giorni. Questo lasso di tempo può permettere al governo di realizzare un piano di emergenza. Questo potrebbe includere perciò lo spegnimento della rete elettrica e facendo volare gli aerei a bassa quota, in modo da ridurre la loro esposizione alle radiazioni. L’alto livello di radiazioni
potrebbe essere letale per gli astronauti che si trovano sulla stazione spaziale internazionale. Un portavoce americano ha detto al Times: “Stiamo collaborando con le autorità degli Stati Uniti per prevedere e affrontare al meglio l’impatto che avrà l’onda solare sul Regno Unito”.
Quello che non si spiega è perchè il bagliore solare dovrebbe attaccare “solo la Gran Bretagna”, (viste le dimensioni e la potenza della nostra Stella), inoltre il 7 giugno un’email del Dr. Jack Ireland del Solar Dynamics Observatory /NASA ha annunciato un magnifico flare alle 06:41 del Tempo Universale, il campo magnetico solare sopra il complesso di macchie solari 1226-1227 è diventato instabile e ha iniziato ad eruttare. Ma il tutto ha portato solo a problemi nelle telecomunicazioni e nient’altro. Perciò ai nostri amici inglesi diciamo di non essere così catastrofici!

Leggi Ancora

Lascia una risposta