Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Qualità italiana vola a Washington per il Summer Fancy food

Postato da on mag 9th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

RomaI.O.O.% alta qualità italiana, il primo consorzio di filiera agricola tutta italiana costituito da Unaprol, cui ha aderito Unapol, torna in estate negli Stati Uniti. La seconda tappa, dopo quella di gennaio a San Francisco si svolgerà in occasione del Summer Fancy food di Washington dal 10 al 12 luglio prossimi.

L’annuncio è stato dato nel corso di un incontro svoltosi a New York per fare il punto sulla situazione del contratto di filiera dell’olio italiano che prevede un articolato programma di promozione all’estero, cofinanziato attraverso ISA dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e da Unaprol con la collaborazione sui mercati esteri di Veronafiere.

“Il mercato americano dell’olio extra vergine di oliva continua a dare segnali di attenzione verso il prodotto made in Italy ed è in continua espansione”. Ha dichiarato Massimo Gargano, presidente di Unaprol che aggiunge: “negli ultimi 15 anni i consumi sono aumentati del 272%, grazie alla convinzione che l’utilizzo dell’olio extra vergine nelle diete alimentari ha effetti benefici per la salute”.

L’Italia con una quota che supera il 50% è il primo Paese esportatore di olio extravergine di oliva negli USA.  Secondo tra i prodotti più importati negli USA l’olio di oliva rappresenta in termini di valore per l’Italia mediamente circa 350 milioni di euro all’anno. Gli Stati Uniti, però, non sono il solo obiettivo di espansione di I.O.O.% nel Nord America. La migliore produzione italiana certificata e garantita dal programma di tracciabilità di Unaprol debutterà, da domani 11 venerdi 13, anche in Canada al Sial di Toronto grazie all’intesa operativa siglata tra il ministero dello Sviluppo Economico, l’ UNAPROL  e l’ICE.

Quattrocentomila euro di investimenti in due anni per azioni di incoming di operatori commerciali e giornalisti da USA, Canada, Austria, Cina, Giappone e Hong Kong e quattro grandi eventi: due in Canada e due in Austria. Si incomincia domani a Toronto, la più grande città italiana del Canada con oltre 600 mila nostri connazionali residenti sulle rive del lago Ontario. Un test importante per il migliore prodotto I.O.O.% qualità italiana  che potrà contare sulla rete commerciale del gruppo Mataluni che ha costituto con Unaprol il consorzio Evolio e che è già presente sul mercato del Nord America con il brand Lupi, uno dei marchi storici dell’olio extra vergine di oliva italiano,


Leggi Ancora

Lascia una risposta