Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Questa mattina è iniziato il processo di appello all’avvocato David Mills

Postato da on ott 9th, 2009 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Alle 9,00 di questa mattina è iniziato il processo di appello all’avvocato inglese David Mills, che lo scorso 17 Febbraio è stato condannato a 4 anni. Secondo i giudici Mills ha ricevuto 600mila euro in cambio della reticenza e della falsa testimonianza in due processi a Silvio Berlusconi, il primo del Novembre del ’97 ( riguardante l’esborso di tangenti alla guardia di finanza), il secondo nel Gennaio del ’98 ( vicenda All Iberian e finanziamento illecito a Craxi il leader del Psi). Il Lodo Alfano intervenuto un anno fà ha consentito a Berlusconi di evitare l’aula giudiziaria, in verità Berlusconi sarebbe stato coimputato insieme a Mills, il falso testimone che ha permesso al gruppo Finivest e al suo rappresentante legale l’impunità dalle accuse ed il mantenimento del denaro illecito. Mills cambia strategia, dopo aver dichiarato al suo fiscalista di aver fatto dichiarazioni delicate per tenere Mr B. fuori dai guai, giovedì alle telecamere di SkyTg 24 e di Radio 24 dichiara di ritenere ingiusta una disparità di trattamento tra lui e Berlusconi, o entrambi condannati o assolti. Poi aggiunge di essere certo che Berlusconi non sia coinvolto nella vicenda. Mills continua la sua arringa difensiva asserendo che i giudici non permisero la testimonianza del Premier poiché sapevano che avrebbe dichiarato di non aver mai pagato nulla di illecito all’avvocato. I suoi legali continuano asserendo che sia paradossale ritenere che Berlusconi abbia pagato le dichiarazioni di Mills, visto che esse lo hanno portato alla condanna in primo grado nelle vicende All Iberia e Gdf. Gli avvocati chiederanno ai giudici la riapertura dell’istruttoria e la deposizione di Silvio Belusconi. Intanto in Svizzera si lavora sulle indagini italiane sui diritti tv che nel 2005 portarono via a Mr. Frank Agrama 100 milioni di euro. Inoltre la procura Svizzera ha annunciato l’apertura di un’inchiesta per riciclaggio di denaro che coinvolge i conti di quattro manager Mediaset.

Fonte corriere.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta