Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Ragusa, figlio ammazza il padre

Postato da on ago 23rd, 2009 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

omicidio ragusaOmicidio nel Ragusano: vittima un uomo di 73 anni, ucciso dal figlio di 47 anni. Alla base del delitto, secondo quanto riferiscono i carabinieri della Compagnia di Modica, una discussione per un “gratta e vinci”, degenerata fino all’omicidio. L’anziano è stato colpito più volte alla testa con una spranga di ferro. L’allarme è stato dato da alcuni vicini di casa che hanno avvertito i carabinieri e il 118. Inutili i soccorsi.

Il presunto omicida, ancora con la spranga insanguinata in mano e in stato confusionale, è stato arrestato dai carabinieri. Il personale ha tentato di rianimare la vittima, ma le ferite riportate erano troppo gravi.

Secondo quanto accertato dai carabinieri, Corrado Moncada avrebbe colpito il padre al culmine di un litigio, cominciato venerdì sera, perché il genitore gli avrebbe sottratto del denaro per giocare al “Gratta e vinci”, situazione che si sarebbe protratta nel tempo.

Il diverbio tra padre e figlio sarebbe ripreso all’esterno dell’abitazione dove i due abitavano da soli dopo la morte della madre. Padre e figlio avrebbero ricominciato a litigare. Corrado Moncada si sarebbe armato di una spranga di ferro, del tipo usato per sostenere le recinzioni metalliche, e avrebbe colpito più volte il genitore al volto e alla testa.

I carabinieri della compagnia di Modica hanno trovato l’uomo accanto al cadavere del padre, con la spranga in mano e sporco di sangue.


Leggi Ancora

Lascia una risposta