Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Rc Auto: in Italia si paga il 38% in più che in Europa, oltre 250 euro di differenza con la Francia

Postato da on ott 13th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

L’Adoc auspica intervento dell’Isvap, problema bonus-malus mai risolto
Secondo l’Antitrust i costi delle polizze rc auto sono aumentati del 25%, per i motocicli anche del 35%. Per Adoc in Italia si spendono oltre 250 euro in più l’anno rispetto alla Francia, quasi il 40% in più rispetto alla media europea.

“L’Rc Auto sta divorando i bilanci delle famiglie italiane, che spendono circa 250 euro in più l’anno rispetto a quelle francesi, considerando i costi e le sinistrosità nei due Paesi – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – rispetto alla media europea in Italia si spende il 38,9% in più, in Germania e Spagna i costi annuali sono inferiori addirittura dell’83%. Nonostante gli incidenti siano in calo del 7%, gli incidenti con morti e feriti sono fortemente ridotti, e ci sono complessivamente meno autovetture circolanti, anche a causa del caro carburante e del caro RCA. Rimane il grave problema del bonus-malus, che oggi prevede solo un “malus” per i consumatori, tanto che per l’automobilista virtuoso il costo della polizza non cala, anzi aumenta di pari passo con l’inflazione, mentre l’unico “bonus” spetta alle compagnie assicurative. Un problema a cui non è stata trovata una soluzione, nonostante le richieste dell’Adoc. Non è questo il sistema giusto per risolvere il caro rc auto. L’Isvap può e deve dare una mano per rendere più equo il sistema assicurativo”.


Leggi Ancora

Lascia una risposta