Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Regione Kashmir-Le colpe di Arundhati Roy: aver detto la verità

Postato da on nov 30th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

“La popolazione del Kashmir vive sotto la più brutale occupazione del mondo”. E’ quanto ha dichiarato Arundhati Roy, scrittrice indiana, in occasione di un seminario tenutosi nella capitale  New Delhi lo scorso 21 Ottobre. Un intervento con cui l’autrice ha dato voce al pensiero di milioni di persone, come lei stessa ha precisato in un comunicato stampa nei giorni successivi. E non è difficile a credersi, perché la regione del Kashmir, geograficamente collocata tra India, Pakistan e Cina, da tempo è messa sotto scacco da questi tre paesi che vorrebbero sovranità sul territorio, generando un clima di violenza e paura.
Oggi Arundhati Roy paga il prezzo della verità: accusata di ribellione contro il potere ufficiale dello Stato indiano, reato che è punito dal codice penale indiano con la pena dell’ergastolo. Ancora una volta, un’ingiustizia sta per compiersi.


Leggi Ancora

Lascia una risposta