Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Risposte originali alla crisi economica

Postato da on lug 19th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Gli esperti parlano chiaro, di fronte alle crisi della vita sono essenzialmente due le qualità che occorre mettere in campo: inventiva e voglia di mettersi in gioco. Questo vale anche nel caso in cui la crisi investa il settore economico, come ormai da mesi si sta verificando a livello mondiale, per cui alla già difficile possibilità di trovare impiego, si va sommando anche il problema di chi il posto lo perde. E allora ecco che quell’inventiva di cui si parlava prima può tornare utile. Non sono in pochi, infatti, in tempi difficili come questo, coloro che il lavoro se lo sono inventato. La Coldiretti ha presentato in merito una relazione, dalla quale emergono anche posizioni assai singolari.

Una figura del tutto nuova quanto originale è quella del consulente a domicilio per la coltivazione di tartufi (che chiaramente ha conosciuto diffusione nelle zone in cui si trova il pregiato tubero).
Tra gli imprenditori c’è chi, più sensibile alle preferenze dei bambini, sapendo bene come sia difficile convincerli a mangiare il pesce, si è inventato l’ hamburger di trota. Ancora al mondo dei più piccoli, sono dedicati gli agriturismi didattici o i centri di educazione nelle fattorie, dove esperti educatori coinvolgono i bambini in numerose attività, tra cui anche quelle strettamente correlate al mondo agricolo; un modo per divertire in maniera sana, a contatto con la natura, e trasmettere un patrimonio importante di conoscenze. C’è chi ha unito l’amore per il vino con quello per l’arte, scegliendo di andare a produrre vino in Liguria, impegnandosi anche nel restauro di antiche mura, e chi ha lanciato l’idea della pasta a Km 0, trasformando i cereali direttamente in azienda così da poter offrire ai clienti un prezzo più vantaggioso per non rischiare di registrare cali nelle vendite.

Ma l’Osar Coldiretti va a chi ha pensato alle esigenze di quelle comunità che non mangiano carne di maiale, producendo salsicce di capra.

E l’elenco potrebbe continuare…la fantasia aiuta.

Fonti: Coldiretti


Leggi Ancora

Lascia una risposta