Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Rome Cavalieri Waldorf Astoria Resort ospita l’artista senegalese Awa Ly

Postato da on lug 14th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Rome Cavalieri, Waldorf Astoria Hotels & Resorts
Via Alberto Cadlolo, 101 – 00136 Roma

Ingresso libero su prenotazione obbligatoria ai numeri  06 3293785 – 06 3225044

Secondo appuntamento nella seconda estiva musicale all’aperto del prestigioso Rome Cavalieri Waldorf Astoria Hotels & Resorts.

Nel suo meraviglioso parco mediterraneo di 6 ettari, martedì 19 luglio si esibirà Awa Ly, l’artista francese di origine senegalese che si contraddistingue per una bellissima timbrica vocale, calda ed espressiva, ben modulata e con le coloriture tipiche di una vocalist di origine africana.

Accompagnata da Matteo Pezzolet al contrabbasso e Valerio Guaraldi alla chitarra, Awa presenterà brani tratti dal suo primo disco Modulated, dal suo doppio lavoro discografico francese e di produzione giapponese Chantons insieme ad un repertorio internazionale assolutamente ricercato e riarrangiato ad hoc, con brani di Leonard Cohen, Sting, Gershwin, Norah Jones, Oasis e altre “sorprese”.

Il background eclettico di Awa si riflette bene nella propria musica che ha caratterizzazioni pop ma è anche contaminata dal jazz e dal soul. Più che il genere musicale, le peculiarità che accomunano tutte le canzoni di Awa sono la modernità dei suoni e la ricercatezza delle melodie. Queste qualità rendono la il suo stile unico e di assoluto interesse per tutti.

Awa conta al suo attivo centinaia di concerti alcuni dei quali splendidi unplugged con artisti del calibro di Dominc Miller, Sergio Caputo, Giorgio Conte, Fausto Mesolella e Tuck e Patti. L’artista è anche conosciuta nel cinema, per le sue interpretazioni dirette da registi quali Daniele Luchetti, Cristina Comencini, Aureliano Amadei e Massimiliano Bruno.

Un appuntamento dunque da non perdere, che evidenzia lo stretto legame che unisce il Rome Cavalieri alla cultura, già dimostrato – del resto – con la prestigiosa collezione d’arte permanente di capolavori pittorici di varie epoche (tra cui spiccano i quadri di Giambattista Tiepolo, Andy Warhol e molti altri), rari arazzi e sculture, e dalla recente partnership con il Festival dei Due Mondi di Spoleto.


Leggi Ancora

Lascia una risposta