Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Ronde, recinzioni e sgomberi, la Lega da risposte rapide e concrete

Postato da on giu 10th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

La Lega Nord, le risposte ai propri cittadini, è solita darle in modo rapido, a differenza del modus operanti della politica in genere che viene sempre redarguita per l’assenza di risposte concrete alle problematiche della popolazione. In questo caso si tratta della giunta di Monza, composta in prevalenza da consiglieri leghisti, che ha pensato di evitare il sovraffollamento di venditori ambulanti in sosta nel parcheggio dell’Ospedale San Gerardo della città, inserendo nel bilancio previsionale una voce di spesa, di circa centomila euro, per innalzare una recinzione intorno i confini della struttura. Risolvere i problemi alla radice richiede tempi lunghi e aumenta il rischio di incorrere in fallimenti, quindi la Lega non ne vuole sentir parlare, del resto i voti si ottengono con risposte rapide, importa poi poco se tali soluzioni siano di fatto inefficaci; come dimostrato, del resto, dal dislocamento ospedaliero dei venditori, visto che sono giunti lì proprio a seguito dei ripetuti sgomberi effettuati nel centro della città. E così prima le ronde, poi gli  sgomberi, infine le recinzioni, il problema sta sempre lì ed è anche più grande; però il fascino irresistibile che la giunta incarica soffre nei confronti di delimitazioni e confini va oltre qualsiasi ragionevole dubbio sull’efficacia di certe disposizioni, ed infatti anche della costruzione di un centro di accoglienza per immigrati, area successivamente destinata agli anziani, i consiglieri avevano prontamente proposto di cingere la zona con del filo spinato.

Fonte peacereporter.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta