Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Sabatp 16 Luglio Tributo in Danza ai Genesis

Postato da on lug 15th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

PRIMA MONDIALE A BOLGHERI MELODY DEL MAGGIO MUSICALE FIORENTINO

Debutta sabato 16 luglio sul palcoscenico dell’Arena Mario Incisa della Rocchetta, a San Guido di Bolgheri (Li), la nuova creazione di Francesco Ventriglia The Genesis Tribute, omaggio alla band inglese danzato sulle musiche dell’album The Lamb Lies Down on Broadway.
L’etoile Alessandro Riga accompagnato dal Corpo di Ballo del Maggio Musicale Fiorentino. Direttore Francesco Ventriglia.

The Genesis Tribute in prima mondiale a Bolgheri Melody. Debutta sul suggestivo palcoscenico dell’Arena Mario Incisa della Rocchetta, a San Guido di Bolgheri (Li), sabato 16 luglio (inizio ore 21,30. Info su www.bolgherimelody.com) ad una settimana di distanza dal Corpo di Ballo del Teatro alla Scala e da quel Sogno di Balanchine che ha incantato i 3 mila del pubblico, The Genesis Tribute è portato in scena dal Corpo di Ballo del Maggio Musicale Fiorentino. Protagonista l’etoile ospite residente Alessandro Riga.
Immaginato da Massimo Guantini, Direttore Artistico dell’evento bolgherese, e creato e coreografato da Francesco Ventriglia, Direttore del Corpo di Ballo, The Genesis Tribute è stato “composto” appositamente per il prestigioso palcoscenico di Bolgheri Melody su cui saliranno, tra gli altri, Bryan Ferry (28 luglio) nell’unico live in Italia e Gianna Nannini (30 luglio) nell’unica data estiva del suo tour. Una serata speciale, quella dei Genesi, aperta dalla consegna della medaglia d’oro di Bolgheri Melody al Presidente emerito della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi per “i vasti riconoscimenti in ambito sociale ed economico a livello Europeo” e dall’Inno di Mameli eseguito dal coro composto da 200 bambini diretti da Silvia Pantani per il coordinamento del Maestro Sauro Scalzini.
Danzato sulle musiche della celebre band inglese, tratte dall’album The Lamb Lies Down on Broadway, universalmente riconosciuto come “l’album americano” e l’unico vero concept album (al suo interno troviamo i singoli Counting Out Time e The Carpet Crawlers), il balletto è un vero e proprio tributo al gruppo cult degli anni ’70 e ’80, capace con la sua musica, e le sue canzoni, di restare per quarant’anni in cima alle classifiche di tutto il mondo. Una sfida, il tributo ai Genesis del Maggio Musicale Fiorentino che parte proprio da quella che era stata, sul finire degli anni ’70, la sfida della band inglese: “creare qualcosa di grande impatto visivo ma che fosse anche di basso costo”. Una sfida per l’essenza. I Genesis iniziarono infatti ad esibirsi dal vivo, mantenendo per loro con un compenso di appena 10 sterline alla settimana; non potendosi permettere di dormire in albergo, rincasavano a Londra dopo ogni concerto. Questo periodo e quest’esperienza si riveleranno un’utile palestra di vita: negli anni successivi i loro spettacoli divennero sontuosi e dall’imponente impatto scenico – una sarabanda di maschere e costumi bizzarri – ma realizzati con budget che rimasero sempre modesti. Ed è proprio con questo spirito che nasce The Genesis Tribute.
A comporre il cast del Corpo di Ballo Elena Barsotti, Gisela Carmona Gálvez, Silvia Cuomo, Zaloa Fabbrini, Paola Fazioli, Federica Maine, Margherita Mana, Gaia Mazzeranghi, Linda Messina, Monica Tapiador Judith Vincent, Alessandro Riga, Paolo Arcangeli, Alessandro Cascioli, Michelangelo Chelucci, Cristiano Colangelo, Antonio Guadagno, Zhani Lukaj, Francesco Marzola,  Fabrizio Pezzoni, Pierangelo Preziosa, Michele Satriano, Leonardo Velletri.
Le scene e i costumi sono a cura della Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Direttore Allestimenti Scenico, Italo Grassi; luci a cura di Gianni Paolo Mirenda.


Leggi Ancora

Lascia una risposta