Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Scioglimento dei ghiacci: non solo questione di clima

Postato da on ott 13th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Generalmente quando si parla del Polo Nord si pensa ai cambiamenti climatici, allo squilibrio dell’ecosistema, all’innalzamento del livello del mare, all’effetto serra e all’aumento delle temperature. Difficilmente invece ci si sofferma sulle conseguenze che lo scioglimento del permafrost produce a livello economico globale.

L’Artico ricopre appena il 5% della superfice del pianeta e pur essendo un’area estremamente ridotta ha un’enorme importanza. Sotto la superfice ghiacciata infatti ci sono enormi depositi di idrocarburi, fatto che rende il territorio estremamente appetibile. L’aumento delle temperature ha prodotto in questi anni una crescita progressiva dello scioglimento dei ghiacci durante la stagione estiva, rendendo l’accesso ai fondali marini molto più agevole. Secondo quanto stabilito dalla Convenzione Onu sul Diritto del Mare, gli Stati che confinano con l’Artico possono avanzare pretese per lo sfruttamento del sottosuolo. Attualmente gli unici Stati che hanno regolarmente usufruito di tale diritto e sottoscritto una convenzione sono stati la Russia e la Norvegia, tuttavia è necessario prendere in considerazione anche altri attori, come le compagnie petrolifere, per le quali il Polo Nord sta diventando sempre più ambito visto il forte aumento del prezzo del petrolio.

Fonte: Nature.com


Leggi Ancora

Lascia una risposta