Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Proteina Cohesins: una speranza per future mamme over 35

Postato da on set 3rd, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Arriva dal mondo scientifico una interessante scoperta che potrebbe rivelarsi particolarmente utile per le donne in età avanzata desiderose di avere figli. E’ stata, infatti, individuata la proteina chiave coinvolta nei meccanismi riproduttivi, il cui deficit sarebbe responsabile della progressiva riduzione delle probabilità di avere una gravidanza con il passare degli anni o, viceversa, di un più alto indice di rischio di dare alla luce bambini affetti da Sindrome di Down.

Si tratta della proteina Cohesins, il cui ruolo è quello di tenere insieme i cromosomi, così da garantirne una corretta ripartizione al momento della suddivisione cellulare.

In caso di ridotta presenza della suddetta proteina, fatto che si registra in maniera direttamente proporzionale al crescere dell’età, a partire già dai 30 anni, viene meno questa funzione di collante, il che implica una non corretta ripartizione cromosomica; questo si traduce nella formazione di uova difettose, che possono dare origine a problemi di aborto spontaneo o causare la Sindrome di Down.

Lo studio, condotta da un equipe di ricercatori guidata da Mary Herbert, dell’ Istituto di Newcastle University, ha suscitato grande entusiasmo presso gli esperti, che ritengono possa rappresentare una valida premessa per lo sviluppo di terapie volta a facilitare la gravidanza in donne mature, come ha esplicitamente dichiarato il portavoce del Royal College degli ostetrici e ginecologi, il Dottor Peter Bowen-Simpkins, Direttore medico della rete di Clinica delle Donne di Londra e di cliniche private per la fertilità.

Fonti: Guardian


Leggi Ancora

Lascia una risposta