Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Scuola: riforma o tagli?

Postato da on feb 5th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Ormai è fatta. A quanto pare già dal prossimo anno i ragazzi troveranno grandi novità a scuola.

Sulla base della riforma elaborata dal Ministro della Pubblica Istruzione Gelmini, i licei si riduranno a sei, contro gli attuali 450 indirizzi, gli istituti professionali saranno divisi in due sole grandi macro-aree: una ad indirizzo economico e l’altra tecnologico.

Un riordino necessario, secondo il ministro, per fare chiarezza nelle proposte di orientamento scolastico da offrire ai giovani e per snellire il numero delle cattedre, con la conseguente possibilità di riservare un miglior trattamento economico agli insegnanti.

Un taglio epocale, invece, per l’opposizione, secondo cui la riforma sarebbe stata dettata soltanto dalla necessità di far quadrare i conti, senza, però, prendere in considerazione le reali esigenze del mondo della scuola.

Per l’anno scolastico 2010 – 2011 il provvedimento entrerà in vigore per gli studenti delle prime classi, per arrivare, poi, a coinvolgere tutto il ciclo scolastico nel giro di cinque anni.

Intanto già annunciata, per il 17 Febbraio, un’assemblea nazionale che coinvolgerà studenti e forze politiche per decidere eventuali forme di mobilitazione.

Ancora il 12 Marzo giornata di sciopero nazionale.


Leggi Ancora

Lascia una risposta