Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Seconda conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche: è necessario sollecitare un dibattito politico

Postato da on mar 4th, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

“Seconda Conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche”

Riformare il sostegno alle rinnovabili e all’efficienza energetica

per raggiungere gli obiettivi europei, alleggerire la bolletta energetica e creare occupazione senza distruggere l’agricoltura e il paesaggio.”

L’evento si terra a Roma nei giorni 19 e 20 aprile (Palazzo Rospigliosi, Via XXIV Maggio 43 – Zona Quirinale).

Finalità della Seconda Conferenza nazionale:

–          Informare l’opinione pubblica dell’esistenza di un settore di utilizzo delle fonti rinnovabili, quello del riscaldamento e del raffrescamento, altrettanto  importante rispetto ai settori ormai noti al pubblico delle rinnovabili elettriche e dei biocarburanti;

–          Contribuire a far conoscere le varie tipologie di rinnovabili termiche (solare, biomasse solide, liquide e gassose; energia aerotermica, idrotermica e geotermica), e le principali tecnologie di trasformazione per la produzione e fornitura di calore e/o freddo (pompe di calore, solare termico e solar cooling, caldaie e impianti di cogenerazione a biomasse, teleriscaldamento, etc.) evidenziando il loro potenziale applicativo e di penetrazione, la loro convenienza economica e gli ulteriori benefici per la collettività, in un quadro di crescente risparmio energetico nel settore dell’edilizia (residenziale e terziario). A lato della Conferenza sono previsti  degli spazi espositivi in cui le aziende fornitrici di impianti, tecnologie e servizi nelle varie filiere delle rinnovabili per il riscaldamento e del raffrescamento potranno presentare al pubblico le loro soluzioni.

Informare il pubblico sui contenuti del dlgs di recepimento della direttiva 2009/28/CE, con particolare riferimento a quelli riguardanti le rinnovabili termi

Sollecitare un dibattito politico sul rapporto costo/efficacia dei diversi meccanismi di incentivazione delle rinnovabili e dell’efficienza energetica, con particolare riguardo a quelli che incidono sulle bollette dell’elettricità e del gas, a carico di imprese e famiglie.

Sollecitare un dibattito politico sul ruolo chiave dell’agricoltura nel favorire uno sviluppo delle energie rinnovabili compatibile con le caratteristiche del  territorio e del paesaggio nazionale, basato sul recupero, trasformazione e valorizzazione energetica delle biomasse solide, liquide e gassose generate dall’agricoltura stessa, piuttosto che sulla diffusione incontrollata di parchi eolici industriali e di impianti fotovoltaici di potenza in aree ad uso agricol

Consultare le associazioni degli operatori sulle proposte riguardanti i decreti attuativi del dlgs di recepimento della direttiva 2009/28/CE riguardanti le rinnovabili termiche. In particolare, il convegno intende raccogliere le prime proposte degli operatori sulle modalità di funzionamento del  meccanismo di incentivazione degli interventi di produzione di energia termica da fonti rinnovabili  di piccole dimensioni (art. 26 dlgs).

Avviare il dibattito sulle relazioni fra nuovo conto energia per le FER termiche e meccanismo vigente delle detrazioni fiscali del 55% per interventi di miglioramento dell’efficienza energetica nell’edilizia


Leggi Ancora

Lascia una risposta