Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Senegal: progetto ecologico per la lotta alla fame e alla povertà

Postato da on giu 3rd, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Come salvare intere comunità dal richio malnutrizione e al tempo stesso avere un occhio di riguardo per l’ambiente. Ci hanno pensato l’Associazione intenazionale Pro-Natura e la francese Jts Seeds, promotrici del progetto Super Vegetables Gardens, lanciato in Senegal lo scorso Giugno, dopo i successi già ottenuti nel continente africano.

L’obiettivo è quello di sostenere la coltivazione biologica di appezzamenti di terreno, offrendo a gruppi famigliari la possibilità di lavorare un piccolo orto con l’impiego di semi biologici, del tutto privi di ogm, forniti dai coordinatori stessi del progetto, in modo che il raccolto sia in grado di soddisfare le esigenze di circa 8, 10 persone e contemporaneamente garantisca un disavanzo da rivendere ai mercati. In questo modo viene assicurata non soltanto la sussistenza, ma anche la possibilità di rinvestire nella coltivazione e, quindi, di tenere viva l’economia agricola locale.

Per la fertilizzazione dei campi viene utilizzato il così detto “carbone verde”, ottenuto mediante processi di carbonizzazione di residui boschivi, materia organica e piante invasive; un ottimo fertilizzante, del tutto ecologico, recentemente oggetto di grande interesse da parte della comunità scientifica.

In tutto il paese, sono già 150 gli “orti speciali”.

Speriamo che aumentino.

Fonti: Ecoblog TerraNews


Leggi Ancora

Lascia una risposta