Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Si apre uno spiraglio tra Russia e Georgia.

Postato da on mar 1st, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

GeorgiaIn un periodo in cui le buone notizie non abbondano, si passa dal terremoto in Cile, agli scandali di casa nostra, sapere che qualcosa nel mondo si muove verso un clima di distensione è sicuramente incoraggiante, tanto più oggi, giornata in cui gli immigrati in Francia, in Spagna e in Italia, hanno incrociato le braccia per dire basta ad un clima xenofobo, che non riconosce i notevoli sforzi da loro compiuti per integrarsi e l’apporto alle nostre economie, per quanto sviluppato, magari, attraverso  lavori umili. La Russia riapre un valico con la Georgia, dal 2008, anno dell’inizio dello scontro armato fra i due paesi causati dalla questione Ossezia del Sud, infatti i rapporti fra i due stati erano compromessi. La Georgia accusava la Russia di voler  attentare alla sua democrazia, entrando armata nel suo territorio, la Russia dal canto suo, accusava la Georgia di aver voluto attuare una pulizia etnica nel territorio dell’Ossezia.

Ad oggi quindi la situazione sembra dover rientrare, anche se c’è chi sostiene, che alla base di questo gesto, ci siano motivazioni economiche volte a favorire l’Armenia, paese che gode delle simpatia della Russia, che da questa apertura trarrebbe non pochi  vantaggi  economici.

Fonti: Il corrierePeace ReportReteurs


Leggi Ancora

Lascia una risposta