Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Studi confermano: le relazioni sociali incidono positivamente sulla salute fisica

Postato da on lug 29th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Non fumare, seguire un’alimentazione corretta, praticare attività fisica e…circondarsi di amici. E sì, anche le relazioni sociali rientrano nel decalogo dei comandamenti per tenersi in buona salute. Sulla base di un monitoraggio effettuato su un campione di 308.849 persone, un team di studiosi della  Brigham Young University, nello Utah, ha concluso che avere un’intensa vita sociale può aumentare il tassso di sopravvivenza fino al 50%.
«Le interazioni sociali non sono solo utili psicologicamente», spiega la psicologa  Julianne Holt-Lunstad, «ma hanno benefici diretti anche sulla salute fisica».
Condurre uno stile di vita isolato, infatti, favorisce comportamenti a rischio, come abuso di alcol, fumo e anche cibo, perchè pure esso, se in eccesso, può essere dannoso.  Le persone che ci sono intorno possono aiutarci in vari modi: sostenendoci nei momenti difficili, offrendoci nuove occasioni di svago mentale, etc.
Lo studio, pubblicato sulla rivista Plos Medicine, ha inoltre rilevato che avere la responsabilità di altre persone, figli, genitori, etc. dà uno scopo alla nostra vita, che si traduce con una maggior cura di sé stessi e un atteggiamento mentale teso ad evitare situazioni potenzialmente pericolose.
Andrew McCulloch, della Mental Health Foundation, lancia un allarme: il diffondersi delle nuove tecnologie e i ritmi di vita sempre più frenetici, spingono le persone sempre più verso l’isolamento e, dato ancor più inquietante, questa realtà risulta particolarmente marcata presso i giovani.
E’ imporatante, sottolineano i medici, che le politiche sociali tengano in considerazione questi dati che attestano una stretta correlazione tra la solitudine ed eventuali problemi di salute.

Fonti: Guardian


Leggi Ancora

Lascia una risposta