Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Stupido è… chi lo stupido fa

Postato da on feb 22nd, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Fino a che punto può spingersi la libertà d’espressione? Offendere, insultare, deridere il prossimo deve essere considerato legittimo in virtù del diritto alla libera circolazione delle idee?

Possono chiamarsi idee quelle di chi istiga alla violenza, alla discriminazione, al razzismo?

Proprio nel momento in cui è stata proposta la candidatura di Facebook al Premio Nobel per la Pace, apre un sito denigratorio nei confronti dei bambini Down; la cosa, già di per sé sconvolgente, è resa ancor più inquietante dal fatto che il sito conta fra i suoi sostenitori già 900 persone; possibile davvero usare questo termine per indicare chi si fa promotore di aberrazioni simili?

Decisamente no, allora ci limiteremo a dire che purtroppo il sito conta già 900 iscritti. Per fortuna, il numero di coloro che  si adoperano per la costruzione di una società davvero civile è molto più alto; sono già 10.000 le persone, stavolta si che possiamo servirci di questa parola, che si sono mobilitate in rete per lanciare una petizione per far chiudere il sito.. e proprio mentre siamo sul computer a scrivere di questo, arriva l’attesa notizia: è stato oscurato il sito della vergogna.

Fonti:  Informazione Aska


Leggi Ancora

Lascia una risposta