Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Tariffa Bioraria sull’elettricità

Postato da on giu 24th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Chi dorme non piglia pesci. E già, perché se invece che dormire, la notte la passassimo a fare il bucato in lavatrice e a stirare camice, potremmo risparmiare un bel po’. Arriva, infatti, la tariffa bioraria, ovvero una formula che offre differenti prezzi sull’elettricità in base agli orari di consumo.
Per avere un risparmio effettivo rispetto alle normali tariffe, occorre concentrare i propri consumi nella fascia notturna o durante il fine settimana; della serie, in vacanza dal lavoro d’ufficio, comincia quello a casa (Ma tanto questa, purtroppo, è la dura vita delle lavoratrici, hops, dei lavoratori… ormai c’è la parità?).
Per accedere alla tariffa bioraria, è necessario installare un apposito contatore che misuri il consumo energetico durante il giorno e la notte.

Lavare, stirare, mettere la lavastoviglie. Se avanza un po’ di tempo, la notte ci piacerebbe anche dormire. Viene in mente una famosa canzoncina:”La notte è piccola per noi, troppo piccolina…”

Fonti: Altroconsumo


Leggi Ancora

Lascia una risposta