Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Tombamento dei rifiuti e dell’ambiente

Postato da on apr 27th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

rifiuti-tossici

Un’importante azione di confisca e sequestro è stata avviata in questi giorni dalla Procura di Napoli e dal Noe dei carabinieri di Salerno.
Si tratta della zona del nocerino sarnese e di Solofra, dove è stata scoperta una intricata attività illecita di raccolta e smaltimento rifiuti, o meglio “tombamento” visto che sono state seppellite senza alcun criterio centinaia di tonnellate di spazzatura.
Era un’attività sistematizzata in cui operavano molteplici società. I loro servizi erano venduti a prezzi estremamente ridotti rispetto al mercato, fatto che probabilmente ha contribuito a renderli fortemente appetibili, alimentando il business ed  innescando un meccanismo di distorsione dei prezzi.
Sono attualmente 49 le persone indagate, di cui 13  sotto custodia cautelare.
Erano 25 aziende, con relativi terreni, cave e beni strumentali, confiscati dall’amministrazione giudiziaria.
Si trattava di rifiuti speciali non pericolosi, come scarti di prodotti alimentari non trasformabili o  cuoio conciato, ritagli e cascami, polveri per la lucidatura di scarpe o tessuti, sostanze chimiche come cromo, scorie di cemento, mattoni, mattonelle, ceramiche, carta e cartone. Non è immediato, ma attività di questo genere ricadono sulla popolazione sotto diversi profili, attaccano l’ambiente da diversi lati, inquinando il terreno, l’aria, le risorse idriche; ma non solo, è necessario considerare poi lo spreco di scarti che potrebbero essere riutilizzati per la produzione di energia, insomma i danni che tornano in tal modo alla popolazione sono più che triplicati.

Fonte informazionelibera


Leggi Ancora

Lascia una risposta