Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Trovata misura di tamponamento per i dipendenti della Casa di riposo Valle Fiorita

Postato da on feb 19th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Sanità Pubblica

Sanità Pubblica

Rimane tesa la condizione dei oltre 2000 precari del settore Sanità della Regione Lazio. In merito è stata richiamata l’attenzione di Elio Gramazio, Commissario straordinario ad acta del governo per la spesa sanitaria, conformemente a quanto stabilito dall’accordo, già contro firmato, fra Regione Lazio e Cgl, Cisl, Ugl, Uil. Una misura di tamponamento dell’emergenza è stata trovata fra la giornata di oggi e di ieri, circa la condizione dei dipendenti della Casa di riposo Valle Fiorita, convenzionata con l’Azienda Ospedaliera San Filippo Neri. La Convenzione venne firmata circa un anno fa e prevedeva il trasferimento presso l’Azienda Ospedaliera, degli ambulatori e reparti di Urologia, Chirurgia plastica e Medicina della clinica. Il trasferimento non è ancora stato attuato, ma i ridimensionamenti sono stati effettuati. Nel 2008 infatti sono stati eliminati più di 100 posti letto e conseguentemente licenziate 30 persone, che conformemente a quanto sancito dalla legge 223/91, rimangono sprovviste di ammortizzatori sociali. Tutt’ora a rischio il posto di 30-40 persone. La situazione è peggiorata sensibilmente dal mese di Dicembre, in cui il proprietario della clinica Giuseppe Paparella, in un comunicato, ha chiesto alla Direzione del San Filippo Neri un credito di 16 milioni di euro. Nella nota veniva inoltre specificata l’impossibilità di proseguire nella gestione della casa di cura, annunciando l’interruzione del pagamento degli stipendi dal mese di Gennaio. Nella giornata di ieri i dipendenti della clinica hanno occupato gli edifici. Oggi si è giunti ad un tamponamento, Domenico D’Alessio, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera, ha predisposto il mandato di pagamento per una somma pari a tre mensilità, finalizzate alla retribuzione dei 120 lavoratori. A comunicare l’esito della trattativa fra la direzione generale del San Filippo Neri, le organizzazioni sindacali, e i 60 rappresentanti dei dipendenti è stato Esterino Montino, vicepresidente della Regione Lazio, che in questi mesi ha seguito la risoluzione della vicenda.

Fonte Romatoday.it


Leggi Ancora

Lascia una risposta