Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Varata manovra da 47 mld: le novità

Postato da on lug 1st, 2011 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Varata manovra da 47 mld: le novità: arriva la mini-tassa per le imprese di imprenditori under-35. Nuova stretta sulle assenze degli statali: in caso di malattia la visita fiscale può arrivare il primo giorno. Al via la dismissione delle case popolari ex Iacp. Salta invece il super-bollo sui Suv. Confermato il bonus produttività, ovvero la tassazione agevolata per straordinari e premi, anche per il 2012. Sono alcune delle novità contenute nella manovra approvata oggi dal consiglio dei ministri. Varra’ 1,5 sul 2011, 5,5 miliardi sul 2012, 20 mld sul 2013 e 2014.
FORFAIT 5% PER IMPRENDITORI UNDER 35. Riguarderà anche i cassaintegrati e durerà 5 anni.
P.A., VISITA FISCALE ANCHE DA PRIMO GIORNO. Stretta sulle assenze. Controlli immediati se la ‘malattia’ si verifica nelle giornate precedenti o successive a quelle non lavorative.
ENTRO ANNO ACCORDI VENDITA CASE EX-IACP. Case popolari presto in vendita con intese tra governo e regioni ed enti locali.
SUPER-BOLLO SU BOLIDI. Varrà sulle auto di grande cilindrata, oltre 225 kw.
ANCHE IN 2012 BONUS PRODUTTIVITA’ LAVORO. Il Governo, sentite le parti sociali, provvede entro il 31 dicembre 2011 alla determinazione del sostegno fiscale e contributivo in questione ”nei limiti delle risorse stanziate con la legge di stabilità”.
DA 2020 ETA’ PENSIONE DONNE SALE 1 MESE. Aumento soft per arrivare da 60 anni a 65 anni: l’ultimo scaglione è fissato al 2032.
SANATORIA SU LITI FISCALI SOTTO 20.000 EURO. Per ridurre il numero delle pendenze giudiziarie e quindi concentrare gli impegni amministrativi e le risorse ”sulla proficua e spedita gestione del procedimento”.
DA ENTI LOCALI 9,7 MLD. Il concorso alla manovra delle regioni a statuto speciale, delle regioni a statuto ordinario, delle province e dei comuni e’ quantificabile in complessivi 3.200 milioni di euro nell’anno 2013, e 6.500 milioni di euro a decorrere dall’anno 2014.
TAGLIO STIPENDI MINISTRI. La misura e’ stata confermata dal ministro per l’Agricoltura, Saverio Romano.
ORARI NEGOZi: Nei comuni di interesse turistico e nelle città d’arte, in via sperimentale, gli esercizi commerciali non saranno più tenuti a rispettare gli orari di apertura e chiusura, la chiusura domenicale e festiva e la mezza giornata di chiusura infrasettimanale.
ELECTION DAY. Previsto l’accorpamento tra le elezioni politiche o amministrative in un’unica giornata, ”tranne i referendum che per Costituzione vanno fatti in modo separato”. ha annunciato il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti.
BENZINA, NON OIL E SELF SERVICE IN OGNI IMPIANTO. Gli impianti di distribuzione dei carburanti potranno vendere alimenti, bevande, quotidiani, periodici e sigarette. Tra le misure anche l’obbligo, entro un anno, di aprire pompe self-service con pagamento anticipato in tutti gli impianti, che dovranno essere funzionanti anche nelle ore in cui e’ presente il gestore.
ICE, RIDUZIONE UFFICI. L’obiettivo è formare presso ogni ambasciata ‘casa Italia’. Dei 14 uffici in Italia ne resteranno due, Roma e Milano. Gli attuali 1.200 dipendenti (metà in Italia e metà all’estero) saranno ridotti di circa 200 unita’.
LIBERALIZZAZIONE COLLOCAMENTO. L’obiettivo, ha detto il ministro del lavoro Maurizio Sacconi, è ”un mercato del lavoro più aperto e inclusivo per le donne”.
AUTHORITY PER LE CASSE PREVIDENZIALI PRIVATE. Sarà la Covip.
5X1000 ALLA CULTURA. A partire dal prossimo anno i cittadini italiani potranno destinare il 5Xmille per la tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali.
RIFORMA CINECITTA’. La nuova società rinasce come Cinecittà Luce e sarà vigilata dal ministero per i Beni culturali che si dedicherà unicamente alle sue funzioni storiche ovvero promozione, distribuzione e conservazione del patrimonio cinematografico.
BLOCCO TURN-OVER P.I. Confermata la misura che prolunga lo stop alle assunzioni.
STOP RINNOVO CONTRATTI P.A. Nuova proroga per il congelamento degli stipendi degli statali.
NO RIVALUTAZIONE PENSIONI PIU’ ALTE. Se superano cinque volte il minimo. Rivalutazione al 45% se superano il trattamento minimo di tre volte.
STRETTA SUI GIOCHI. Nuove norme contro le scommesse clandestine. Si inaspriscono le sanzioni. Misure piu’ severe per che fa giocare i minori.
COSTI POLITICA. Drastico ridimensionamento anche di auto e aerei ‘blu’.
TICKET SANITARI. Dovrebbero tornare dal prossimo anno – a meno che non ci siano cambiamenti dell’ultim’ora – sia sulle visite specialistiche e sugli esami diagnostici (10 euro) che sui codici bianchi del pronto soccorso (25 euro).
QUOTE LATTE. Stop alla riscossione coattiva. Aiuti anche agli imprenditori agricoli che potranno transare i debiti.
TASSE FINANZA. Arriva il 35% sul trading bancario e l’imposta di bollo dello 0,15% sulle transazioni finanziarie.

Fonte: ansa


Leggi Ancora

Lascia una risposta