Galileo Galilei “Meglio è una piccola verità, che una grande bugia”

Albert Einstein “Non penso mai al futuro. Arriva così presto.”

Vecchio è bello, di qualità e aiuta la natura.

Postato da on mar 15th, 2010 e file sotto Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

vinatge-bowling-pins“Il futuro ha origini antiche”  e se a dircelo è Vogue, una delle riviste che, più che parlare di moda, crea la moda, ci possiamo credere e se poi a darcene conferma è una città come Londra non possiamo che arrenderci all’evidenza, il “vintage” è la nuova frontiera. 

Ma cosa si intende con il termine vintage?   Questa parola deriva dal latino e all’epoca veniva usata per indicare i vini di annate eccellenti, oggi indica oggetti prodotti qualche decennio fa e, normalmente, di qualità superiore rispetto a quelli attuali.

Il vintage sta creando intorno sé un mercato sempre più solido, favorito anche dai numerosi “mercatini” che ormai impazzano da Londra a Parigi, passando per Berlino, per approdare in Italia. Diverse sono le manifestazioni dedicate a questi oggetti nel bel Paese, dal “Fashion Vintage  Show” al “Mercanteinfiera” di Parma, al “Vintage Selection” di Firenze. Differenti sono le motivazioni alla base di questa tendenza, da quella economica, principalmente per i mercatini meno glamour e più “des puces”, alla voglia di uscire dall’omologazione imposta dalla moda di massa, alla maggior qualità dei prodotti.

Ma c’è anche chi del vitange ha fatto la sua filosofia di vita, sottolineando come aderire a questa comporti dei benefici non solo a livello personale, ma anche a livello globale, riducendo la produzione di rifiuti per esempio.

Fonti: Vogue

Virgilio


Leggi Ancora

Lascia una risposta